<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Dentista Manager e software in cloud: intervista a Gabriele Vassura

Oggi il nostro blog ospita un'intervista a Gabriele Vassura di Dentista Manager. Gabriele è un Medico Chirurgo-Odontoiatra di Milano, che circa 10 anni fa ha dato inizio al suo Blog dentistamanager.it e che da tempo tiene dei corsi di Controllo di Gestione degli studi odontoiatrici.


Sono sempre di più i professionisti del settore dentale che decidono di centralizzare il Controllo di Gestione.
Per farlo, spesso si affidano a professionisti, come Gabriele Vassura, che mettono a disposizione la conoscenza delle principali metodologie della gestione economica e a software gestionali in cloud, come AlfaDocs, per ottimizzare i processi interni dello studio.
Ma, per chi proviene dal mondo della sanità, l'approccio con le tematiche economiche e contabili può essere complicato: la strada per acquisire certe competenze è spesso lunga, gli strumenti da utilizzare sono molteplici ed è davvero difficile individuare gli autori che vale la pena seguire.

Abbiamo chiesto a Gabriele Vassura di raccontarci la sua storia con DentistaManager.it e come nasce e si evolve la collaborazione con il software cloud AlfaDocs. Siamo sicuri che potrà essere fonte d'ispirazione per tutti quei suoi colleghi interessati a sfruttare i nuovi strumenti tecnologici per la gestione completa ed efficiente del proprio lavoro.

Controllo di Gestione ed Economia per gli studi odontoiatrici: la storia di Gabriele Vassura.


1) Ciao Gabriele, un piacere averti qui con noi e grazie della tua disponibilità a concederci quest'intervista. Per cominciare, ci parli dell'inizio della tua avventura con DentistaManager.it?

Il brand Dentista Manager e tutte le attività che ora svolge sono stati frutto del caso e della passione, un mix davvero potente. Fin da giovane professionista ho sempre avuto un interesse particolare per le tematiche extracliniche legate sia alla medicina che alla odontoiatria.

Credo anche di aver ricoperto quasi tutte le funzioni mediche e amministrative possibili nell’ambito delle imprese sanitarie:

  • Fondatore di società e semplice socio di capitale.
  • Amministratore unico e consigliere di amministrazione.
  • Poliambulatori e attività odontoiatrica monospecialistica.
  • Strutture pubbliche, miste e private.
  • Dipendente, consulente e titolare.
  • Specialista e generico, medico e odontoiatra.
  • Ctu presso il tribunale e Ctp.
  • Studio professionale, studio associato, società di persone e società di capitali.

Ho fatto di tutto e ho visto di tutto.

Per fare questo era inevitabile approfondire ogni aspetto della professione: da quelli gestionali a quelli giuridici, dal diritto societario a quello tributario.

Molto tempo dopo ho scoperto che tanti altri colleghi avevano problemi da risolvere molto simili ai miei: dai semplici consigli siamo passati alle consulenze vere e proprie. La strada verso i corsi, il blog, i gruppi social ecc. era segnata da tempo ed è stato un percorso spontaneo.

2) Come hai visto la tecnologia cambiare il settore medico-odontoiatrico?

La tecnologia è cambiata ma soprattutto la tecnologia ha cambiato i domini stessi del sapere, quindi ha cambiato la professione. Nel 2001 feci un articolo dirompente sull’impiego dell’intelligenza artificiale nella diagnostica ortodontica. Da allora sono passate ere geologiche dal punto di vista informatico, ma non abbiamo ancora finito di scoprire il potenziale dei sistemi esperti, delle reti neurali artificiali o degli algoritmi evolutivi.

Grazie all’informatica applicata e alla scienza dei materiali il dentista di vent’anni fa, sul piano clinico, è un lontano simulacro di quello attuale.

Sul piano gestionale il concetto è ancora più radicale: è letteralmente impossibile gestire in modo efficiente uno studio dentistico senza un ecosistema digitale di riferimento per la clinica, il management, il marketing, la burocrazia.

3) Perché hai scelto di iniziare la collaborazione con AlfaDocs?

Perché, facendo corsi, ho sempre avuto la necessità di mostrare ai colleghi come tutti i concetti economici e di management dello studio fossero applicabili con grande semplicità disponendo di un software gestionale completo.

Inoltre un gestionale evoluto come AlfaDocs vince una paura diffusa tra i colleghi: che i concetti del management e dell’economia siano standardizzati da terzi estranei che non conoscono le dinamiche produttive specifiche e particolari di ciascuno studio. 

Il dentista, essendo un medico, sente molto profondamente il problema della customizzazione specifica delle soluzioni (terapeutiche o gestionali che siano) e vuole uno strumento semplice da usare, completo, ma soprattutto customizzabile secondo le proprie esigenze personali senza dover adottare per forza processi o parametri non adatti.

4) Come hai contribuito personalmente all'evoluzione del software?

In realtà io ho fatto ben poco. È stata l’azienda a prendere parte a tutti i miei corsi e a trasferire nel linguaggio di programmazione tutte le funzionalità e i protocolli di lavoro che io descrivevo sul piano puramente teorico.

Da qui ad accogliere tutte le istanze particolari che emergevano a seguito di domande e relative discussioni, il passo è stato breve. E anche intelligente, direi.

La mia idea di fondo è che se un paziente o un dipendente ti indica una opportunità di miglioramento nell’organizzazione del tuo servizio, ti sta facendo un favore. Questa strategia, portata sul binomio cliente/software gestionale produce lo stesso risultato positivo, a condizione che l’azienda che produce il software sia sempre in ascolto.

5) Quali sono i vantaggi che AlfaDocs potrebbe apportare oggi alla gestione di uno studio e perché raccomandarlo rispetto alla concorrenza?

AlfaDocs ha dei punti di forza importanti rispetto ai principali competitor, che potrei riassumere nei seguenti 3:

  1. AlfaDocs é un software cloud ed è nativo del cloud. I vantaggi tecnici del cloud si traducono sinteticamente in maggiore sicurezza di impiego e versatilità di device impiegati. Non dobbiamo dimenticare che la sicurezza dei dati e dei documenti oggi è inserita a pieno titolo nel concetto di sicurezza delle cure. Le ricadute in termini di adempimenti e responsabilità sono enormi.
  2. AlfaDocs è l’unico prodotto di una Start-Up caratterizzata dalla giovane età dei suoi componenti e da una struttura societaria snella e flessibile. Questo garantisce la possibilità di un contatto quasi diretto con la proprietà e con chi assume le decisioni, una riduzione delle tradizionali catene di deleghe interne e una maggiore prontezza nel rispondere alle richieste del mercato, sia per esigenze derivanti dal cliente sia per le norme che vengono imposte dal legislatore.
  3. AlfaDocs ha una interfaccia utente di recente generazione. Come tale, non risente delle stratificazioni di funzioni e di logiche procedurali di altri gestionali, che hanno attraversato invece decenni di rimaneggiamenti e rivisitazioni varie.

6) Qual è la tua visione / previsione per Dentista Manager e il mercato degli studi mono-professionali nei prossimi 3 anni?

Quella che conta è solo la vision del mercato odontoiatrico, perché quella di Dentista Manager si adeguerà di conseguenza alla realtà mano a mano che questa si trasforma.

Se oggi dovessi scommettere, lo farei sugli studi dentistici che abbiano queste 9 caratteristiche:

  1. Dimensioni medie, tra i 3 e i 5 specialisti riuniti
  2. Un approccio multidisciplinare
  3. La ricerca costante della qualità o dell'accellenza
  4. Total digital flow, sia in ambito clinico che extra-clinico
  5. Un layout giuridico societario secondo i modelli consentiti
  6. Un rapporto diretto tra titolare e paziente
  7. La presenza di un dental office manager
  8. Il controllo di gestione interno
  9. Trasparenza fiscale totale e assoluta

7) Grazie per averci raccontato la tua storia e dato la tua visione. Qual è il prossimo appuntamento da non perdere con Dentista Manager e che vuoi raccomandare ai nostri lettori?

Grazie a voi, il piacere è mio! Sicuramente il prossimo evento a cui sarà presente anche AlfaDocs, ovvero il 5° Master Dentista Manager 2020. Si terrà a partire da febbraio 2020 fino a maggio 2020, in un nuovo format che prevede quattro moduli distinti e acquistabili separatamente, ognuno dedicato a una specifica tematica: dalla Gestione e Controllo al Management, dal Marketing alle Forme Societarie.

***

Ringraziamo Gabriele Vassura per questa intervista che ci ha concesso. Crediamo che la sua storia e i suoi consigli possano essere utili a tutti quei professionisti decisi ad apprendere le basi del Controllo di Gestione applicate allo studio odontoiatrico per gestire al meglio i processi interni e il proprio lavoro.

Ecco il link per seguire Dentista Manager su Facebook: DentistaManager

Vuoi ricevere maggiori informazioni su AlfaDocs?
Siamo felici di assisterti!

CONTATTACI

 

Dai un'occhiata anche a questi:

Commenti

0 Commenti