<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Relazione dentista e paziente: 3 consigli per migliorarla

La relazione dentista e paziente è uno dei fattori più importanti per il successo dello studio medico e odontoiatrico. Puoi costruire un rapporto personale e di fiducia con i tuoi pazienti anche attraverso una gestione ottimale dello studio. Ecco 3 consigli pratici per migliorare la tua relazione con i pazienti attraverso la gestione.

Quando si parla di relazione dentista e paziente, si tende spesso a circoscrivere il discorso alla sfera psicologica. Quindi si consiglia al dentista di essere accogliente, comunicativo, rassicurante… Gli aspetti psicologici della relazione dentista e paziente sono certo fondamentali. Ma la tua relazione con il paziente può essere migliorata anche attraverso una gestione ottimale dello studio.

Ecco allora 3 consigli pratici per migliorare la relazione dentista-paziente attraverso la gestione.

Continua a leggere

Come attivare pazienti dormienti con il Marketing Odontoiatrico

I pazienti dormienti sono quelli che non vengono in studio da tempo e costituiscono entrate mancate per ogni studio medico e odontoiatrico. Scopriamo come identificare e catalogare questi pazienti e le strategie per riportarli in studio con il Marketing Odontoiatrico.

Ogni giorno in studio entrano pazienti che hanno prenotato un appuntamento, che arrivano in orario e che ricevono la prestazione pattuita. L'obiettivo delle attività di marketing odontoiatrico è che, nella giornata lavorativa di qualunque studio odontoiatrico, arrivi il numero giusto di pazienti.

Ma abbiamo mai considerato, nel via vai dei pazienti che spostano appuntamenti o che arrivano in ritardo, oppure non vengono affatto, quali pazienti saltano gli appuntamenti con più frequenza e quanti sono invece quelli che non vengono proprio più in studio da tempo?

Continua a leggere

Come far accettare un piano di cura al paziente: 3 aiuti dal digitale

Come far accettare un piano di cura al paziente è una domanda frequente per uno studio odontoiatrico, ma la risposta non è semplice da trovare. Preventivi non accettati, pazienti che svaniscono dopo la consegna e piani di cura non seguiti correttamente sono gli esiti più comuni cui va incontro una proposta posta senza strategia.

Continua a leggere

Creare un piano di cura efficace: 3 suggerimenti di Marketing Odontoiatrico dagli infermieri

Creare un piano di cura efficace significa riuscire a coniugare la corretta prassi clinica e le più efficaci tecniche di comunicazione e Marketing Odontoiatrico, per rendere il paziente il centro reale del lavoro del dentista, che dovrà scegliere le prestazioni più idonee al processo di guarigione senza dimenticare che anche il tempo speso per la comunicazione è tempo di cura.

Continua a leggere

4 buone pratiche per creare un piano di cura

Le buone pratiche per creare un piano di cura rappresentano un momento importante della comunicazione dentista-paziente, eppure passare dalla teoria all'azione per uno studio odontoiatrico può sembrare complicato. Niente di impossibile, basta fare propri alcuni punti chiave.

Continua a leggere

Comunicazione paziente-dentista: trasparenza e strategie di Marketing Odontoiatrico

La comunicazione paziente-dentista sta assumendo col tempo una posizione centrale all'interno della deontologia odontoiatrica: le raccomandazioni appena pubblicate dal Ministero della Salute e promosse da ANDI e AIO ne esprimono la rinnovata attenzione. La trasparenza è l'obiettivo implicito di queste raccomandazioni deontologiche.

Continua a leggere

Da dentista a leader

Questo articolo è stato scritto da Federico Iemma, Consulente Senior Resp. Tecnico e Sales Specialist per Trenta2. 

Continua a leggere

Le opinioni dei pazienti: 5 modi per sfruttarle con il Marketing Odontoiatrico

A che cosa serve raccogliere le opinioni dei pazienti alla fine di un trattamento? In che modo conoscere l’opinione di un paziente a trattamento ormai eseguito, può aiutarmi a migliorare l’efficienza del mio studio? Se ti è capitato di farti queste domande leggendo il titolo del post, allora ti stai interessando al Marketing Odontoiatrico.

In questo articolo, infatti, spiegherò in che modo le opinioni dei pazienti possono essere usate dal tuo studio per migliorare i propri risultati. Chiedere le opinioni ai pazienti è talmente utile, che ti suggerisco di raccoglierle in maniera strutturata e continua nel tempo, dedicandoti poi ad un’analisi approfondita dei risultati.
Ecco allora i 5 modi in cui è possibile utilizzare le opinioni dei pazienti.

Continua a leggere

9 consigli per gestire i nuovi pazienti dello studio dentistico

Girando per il web, mi sono imbattuto in un articolo interessante sulla gestione dei nuovi pazienti dello studio dentistico. La domanda cui l’articolo prova a rispondere è: qual è l’errore numero uno che gli studi dentistici fanno nel loro marketing sui nuovi pazienti? Per rispondere alla domanda, sono stati intervistati 12 esperti del settore dentale. Sintetizziamo qui le loro risposte, trasformando gli errori segnalati in consigli pratici per migliorare la gestione dello studio. I consigli sono 9 perché alcuni esperti hanno dato la stessa risposta, o simile.

Continua a leggere

La fidelizzazione dei pazienti dello studio dentistico

Quando si parla di marketing dello studio dentistico, si tende a concentrare l'attenzione sull'acquisizione di nuovi pazienti. Questo succede soprattutto nei periodi di crisi economica, come quello degli ultimi anni. Le cose non girano più come prima, il fatturato cala. Allora la soluzione è procurarsi nuovi pazienti. Questo ragionamento non è di per sé sbagliato, ma è certamente riduttivo. C'è un gruppo di pazienti che spesso viene dimenticato: quello dei pazienti che sono già clienti dello studio. In questo gruppo sono inclusi tutti i pazienti presenti nel database dello studio: sia quelli che hanno ricevuto un trattamento di recente, sia quelli che lo hanno ricevuto anni fa. Dimenticarsi dei pazienti attuali è un grave errore, per diversi motivi, anche economici. Eccoli.

Continua a leggere
1 2