<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Telemedicina - La Videovisita di AlfaDocs: domande frequenti

Dopo due mesi di lockdown durante i quali gli studi medici-odontoiatrici hanno potuto dare il via libera solo alle emergenze, siamo finalmente entrati nella cosiddetta Fase 2, con la quale gli studi medici privati possono tornare a riaprire con gradualità e prendendo tutte le dovute precauzioni.

Nel frattempo AlfaDocs ha messo a disposizione un innovativo sistema di Videovisita, totalmente gratuito e ottimizzato per la protezione della Privacy.

Questa nuova piattaforma di interazione medico-paziente offre accesso immediato al servizio di videochiamata online. Consente il Triage a distanza e di allineare il processo di gestione appuntamenti alle nuove norme di contenimento dei contagi.

  1. Che cosa è la Videovisita gratuita di AlfaDocs?
  2. Come funziona la Videovisita di AlfaDocs?
  3. Su quali dispositivi funziona?
  4. È necessario installare applicazioni aggiuntive per utilizzare la videochiamata?
  5. Come posso comunicare la necessità del Triage ai pazienti che avevano appuntamento durante il lockdown, che non è quindi stato eseguito?
  6. Devo comunicare anche ai pazienti che hanno appuntamento già fissato durante la Fase 2 della necessità del Triage preventivo?
  7. Posso registrare la videochiamata e salvare il file per mia documentazione clinica?
  8. Che cosa è la Telemedicina?
  9. La Videovisita rientra nella Telemedicina?
  10. Bisogna installare un’App per accedere al servizio di Telemedicina, la Videovisita?
  11. I dati dei pazienti sono protetti?
  12. Oltre alla cifratura end-to-end, come vengono trattati i dati delle sessioni Videovisita di AlfaDocs e ai sensi GDPR?
  13. È utilizzabile da qualsiasi dispositivo?
  14. Quali sono i casi nei quali è possibile ricorrere all’uso della Videovisita di AlfaDocs?
  15. Dove posso trovare i Termini e le Condizioni del servizio?
  16. Il servizio è a pagamento?
  17. Come si gestisce la Videovisita di un nuovo paziente?
  18. Possono esserci problemi se il Triage dura più di qualche minuto?
  19. È possibile inviare documentazione sulla Privacy al paziente per fargliela visionare, firmare e rimandare su Alfadocs?
  20. Dati i limiti delle connessioni disponibili in Italia, quale larghezza di banda impegna la Videovisita?
  21. Per utilizzare la Videovisita bisogna modificare il GDPR?
  22. Il Webinar sarà disponibile su Youtube per poterlo rivedere?
  23. Se il paziente nega il consenso alla registrazione della Videovisita ci sono problemi legali?
  24. Le domande del Triage sono già disponibili nel gestionale?
  25. Conoscete altri metodi di pagamento online oltre a Paypal?
  26. Si può collegare la funzionalità della Videovisita al sito dello studio?
  27. È possibile importare la Videochiamata del Triage direttamente nella cartella paziente?
  28. Sarà possibile programmare la Videovisita inviando direttamente il link, tramite automazione, al momento giusto?
  29. Durante la Videovisita si possono mettere a disposizione del paziente foto e altri documenti per usarle in futuro sempre più dettagliatamente?

1. Che cosa è la Videovisita gratuita di AlfaDocs?

La Videovisita è una piattaforma di interazione medico-paziente che offre accesso immediato al servizio di videochiamata. In questo momento storico è particolarmente utile per effettuare il Triage obbligatorio, che consente di valutare la condizione clinica del paziente da remoto e di allineare il processo di gestione appuntamenti alle nuove norme di contenimento dei contagi. Rappresenta inoltre lo strumento ideale in ambito sanitario per la protezione della Privacy dei pazienti e dei dati sanitari.

2.Come funziona la Videovisita di AlfaDocs?

Accedendo alla piattaforma https://app.alfadocs.com/videovisita, il dottore può avviare una sessione sicura di videochiamata. Gli viene fornito un link, che potrà condividere con il paziente direttamente dalla piattaforma, tramite SMS o Email. Una volta che il paziente avrà cliccato sul link condiviso, medico e paziente saranno in contatto audiovisivo (attivando video e microfono). La Privacy e tutti i dati sono al sicuro e al riparo da eventuali tentativi di intercettazione grazie alla criptazione dati end-to-end.

3.Su quali dispositivi funziona?

Funziona su ogni dispositivo con accesso a Internet e un browser moderno, come ad esempio Chrome, Firefox o Safari.

4. È necessario installare applicazioni aggiuntive per utilizzare la videochiamata?

Non serve installare nessun programma di terze parti. 

5. Come posso comunicare la necessità del Triage ai pazienti che avevano appuntamento durante il lockdown, che non è quindi stato eseguito?

Se sei cliente AlfaDocs hai a disposizione gratuitamente i Workflow per invitarli in modo automatico a prendere un appuntamento Triage. Tramite Workflow è infatti possibile inviare una comunicazione (email o SMS) a tutti i pazienti che hanno dovuto disdire il loro appuntamento, annunciando la ripresa dell'attività clinica e la necessità di effettuare un Triage in Videovisita prima di presentarsi in studio. Segui il tutorial per capire come impostare il Workflow oppure utilizza uno dei modelli preimpostati sulla piattaforma AlfaDocs.

6. Devo comunicare anche ai pazienti che hanno appuntamento già fissato durante la Fase 2 della necessità del Triage preventivo?

Sì, è necessario per garantire l’accesso in studio solo alle persone che rispettano un determinato profilo delineato grazie al questionario che potrai effettuare durante il Triage. Per comunicare facilmente con questi pazienti, puoi usare i Workflow. Crea una lista di pazienti con appuntamento fissato dalla prossima settimana alle prossime 2 (per esempio) e invitali a prendere un appuntamento di Triage, aggiungendo che l’appuntamento fissato rimane per ora confermato, ma che è obbligatorio eseguire la Videovisita Triage  in via preventiva. Segui il tutorial per capire come impostare il Workflow oppure utilizza uno dei modelli preimpostati sulla piattaforma AlfaDocs.

7. Posso registrare la videochiamata e salvare il file per mia documentazione clinica?

Certamente, anzi ti suggeriamo vivamente di farlo. Puoi utilizzare un’estensione per procedere con la registrazione del tuo schermo durante la videochiamata e, una volta terminata, salvare il file in remoto sul tuo computer. Se utilizzi Chrome, ti suggeriamo di installare l’estensione gratuita Nimbus

8. Che cosa è la Telemedicina?

Riportiamo la descrizione di Telemedicina data dal Ministero della Salute al punto 2.1 del Doc. “Telemedicina: Linee di indirizzo nazionali”: <<Per Telemedicina si intende una modalità di erogazione di servizi di assistenza sanitaria, tramite il ricorso a tecnologie innovative, in particolare alle Information and Communication Technologies (ICT), in situazioni in cui il professionista della salute e il paziente (o due professionisti) non si trovano nella stessa località. La Telemedicina comporta la trasmissione sicura di informazioni e dati di carattere medico nella forma di testi, suoni, immagini o altre forme necessarie per la prevenzione, la diagnosi, il trattamento e il successivo controllo dei pazienti. I servizi di Telemedicina vanno assimilati a qualunque servizio sanitario diagnostico/ terapeutico. Tuttavia la prestazione in Telemedicina non sostituisce la prestazione sanitaria tradizionale nel rapporto personale medico-paziente, ma la integra per potenzialmente migliorare efficacia, efficienza e appropriatezza. La Telemedicina deve altresì ottemperare a tutti i diritti e obblighi propri di qualsiasi atto sanitario. Si precisa che l’utilizzo di strumenti di Information and Communication Technology per il trattamento di informazioni sanitarie o la condivisione on line di dati e/o informazioni sanitarie non costituiscono di per sé servizi di Telemedicina. A titolo esemplificativo non rientrano nella Telemedicina portali di informazioni sanitarie, social network, forum, newsgroup, posta elettronica o altro.>>

9. La Videovisita rientra nella Telemedicina?

Sì. La Videovisita online rientra nella classificazione dei servizi di Telemedicina, in quanto si tratta di una Televisita che viene definita dal Ministero della Salute al punto 2.3 del Doc. “Telemedicina: Linee di indirizzo nazionali”: <<I servizi di Telemedicina possono essere classificati nelle seguenti macro-categorie: 2.3.1 TELEMEDICINA SPECIALISTICA La categoria della Telemedicina specialistica comprende le varie modalità con cui si forniscono servizi medici a distanza all'interno di una specifica disciplina medica. Può avvenire tra medico e paziente oppure tra medici e altri operatori sanitari. Dipendentemente dal tipo di relazione tra gli attori coinvolti, le prestazioni della Telemedicina Specialistica si possono realizzare secondo le seguenti modalità: la Televisita è un atto sanitario in cui il medico interagisce a distanza con il paziente. L’atto sanitario di diagnosi che scaturisce dalla visita può dar luogo alla prescrizione di farmaci o di cure. Durante la Televisita un operatore sanitario che si trovi vicino al paziente, può assistere il medico. Il collegamento deve consentire di vedere e interagire con il paziente e deve avvenire in tempo reale o differito.>>

10. Bisogna installare un’App per accedere al servizio di Telemedicina, la Videovisita?

No, non è necessario l’utilizzo di nessuna App.

11. I dati dei pazienti sono protetti?

Assolutamente sì. La piattaforma Videovisita di AlfaDocs è costruita in accordo ai massimi standard di sicurezza europei GDPR e garantisce protezione assoluta dei dati dei pazienti, fondamentale sempre ma soprattutto in ambito sanitario. Grazie al sistema di Crittografia end-to-end (E2EE), solo gli utenti che comunicano possono leggere i dati in chiaro. Questo sistema di cifratura  impedisce ai potenziali intercettatori, inclusi i provider di telecomunicazioni, i provider Internet e persino chi fornisce il servizio di comunicazione, di poter accedere alle chiavi crittografiche necessarie per decifrare i dati.

12. Oltre alla cifratura end-to-end, come vengono trattati i dati delle sessioni  Videovisita di AlfaDocs e ai sensi GDPR?

AlfaDocs gestisce oltre mezzo milione di cartelle pazienti su server ad alta sicurezza e lavora con uno dei data center più moderni e sicuri d'Europa. È certificata ISO 27001 e ISO 20000-1 ed è completamente conforme al GDPR. Tutte le informazioni nella Informativa sulla Privacy.

13. È utilizzabile da qualsiasi dispositivo?

Sì. AlfaDocs è utilizzabile su qualsiasi dispositivo (pc, tablet o telefonino), senza la necessità di installare altri programmi. Serve solo un accesso stabile alla connessione Internet.

14. Quali sono i casi nei quali è possibile ricorrere all’uso della Videovisita di AlfaDocs?

Per tutte le finalità che sono state individuate dal Ministero della Salute, al punto 2.2 del Doc. “Telemedicina: Linee di indirizzo nazionali”: <<La Telemedicina si può realizzare per le seguenti finalità sanitarie:
  1. Prevenzione secondaria. Si tratta di servizi dedicati alle categorie di persone già classificate a rischio o persone già affette da patologie (ad esempio diabete o patologie cardiovascolari), le quali, pur conducendo una vita normale devono sottoporsi a costante monitoraggio di alcuni parametri vitali, come ad esempio, tasso di glicemia per il paziente diabetico, al fine di ridurre il rischio di insorgenza di complicazioni.
  2. Diagnosi. Si tratta di servizi che hanno come obiettivo quello di muovere le informazioni diagnostiche anziché il paziente. Un iter diagnostico completo è difficilmente eseguibile attraverso l’uso esclusivo di strumenti di Telemedicina, ma la Telemedicina può costituire un completamento o consentire approfondimenti utili al processo di diagnosi e cura, ad esempio, attraverso la possibilità di usufruire di esami diagnostici refertati dallo specialista, presso l’ambulatorio del medico di medicina generale, la farmacia, il domicilio del paziente.
  3. Cura. Si tratta di servizi finalizzati ad operare scelte terapeutiche ed a valutare l’andamento prognostico riguardante pazienti per cui la diagnosi è ormai chiara. Si tratta ad esempio, di servizi di Teledialisi o della possibilità di interventi chirurgici a distanza.
  4. Riabilitazione. Si tratta di servizi erogati presso il domicilio o altre strutture assistenziali a pazienti cui viene prescritto l’intervento riabilitativo come pazienti fragili, bambini, disabili, cronici, anziani.
  5. Monitoraggio. Si tratta della gestione, anche nel tempo, dei parametri vitali, definendo lo scambio di dati (parametri vitali) tra il paziente (a casa, in farmacia, in strutture assistenziali dedicate…) in collegamento con una postazione di monitoraggio per l'interpretazione dei dati.>>

15. Dove posso trovare i Termini e le Condizioni del servizio?

A questo link trovate i Termini e le Condizioni del servizio. Ricordiamo che accettarle è obbligatorio per poter avere accesso alla piattaforma. Questo a garanzia della vostra sicurezza e di quella dei vostri pazienti.

16. Il servizio è a pagamento?

No, l’uso della piattaforma pubblica di Videovisita è gratuito. Rientra nella serie di funzionalità a vostra disposizione offerte senza alcun costo e che fanno parte del software gestionale cloud AlfaDocs.
Per ricevere maggiori informazioni in merito, potete richiedere la Video Presentazione gratuita con un nostro esperto, per una consulenza personalizzata di circa 30 minuti. Richiedi ora il tuo appuntamento

17. Come si gestisce la Videovisita di un nuovo paziente?

Se si riceve la prenotazione per la Videovisita tramite il sistema di Prenotazione Online di AlfaDocs, si disporrà già di tutti i dati nel gestionale. Se invece l’utente non è ancora paziente dello studio, oppure la richiesta di prenotazione avviene per via telefonica, bisognerà aggiungere l’anagrafica nel gestionale e avviare la Videovisita con un click aggiuntivo.
Qui subentra il tema fondamentale del pagamento. Sarà lo studio stesso a stabilire se richiedere il pagamento di una somma per effettuare la Videovisita: eventualmente sarà anche possibile chiedere il pagamento online al momento della prenotazione.
Questa decisione resta a discrezione del medico.

18. Possono esserci problemi se il Triage dura più di qualche minuto?

Assolutamente no; la Videochiamata non ha limiti di durata.

19. È possibile inviare documentazione sulla Privacy al paziente per fargliela visionare, firmare e rimandare su Alfadocs?

Si. Con la Firma Elettronica Avanzata di AlfaDocs, (Firma On-Click) e l’utilizzo del sistema OTP (One Time Password) ha la possibilità di poter far firmare documenti da remoto mantenendo il pieno valore legale. Può inviare i documenti al paziente via email e lui, da casa, li può compilare (es. prima della prima visita l’anamnesi e il consenso al trattamento dei dati), e firmare. Il documento firmato sarà poi salvato in automatico all’interno del gestionale sulla cartella del relativo paziente. Ciò significa che quando il paziente arriverà in studio tutta la documentazione sarà pronta, lo studio sarà perfettamente tutelato e risparmierà il  tempo dei processi burocratici.

20. Dati i limiti delle connessioni disponibili in Italia, quale larghezza di banda impegna la Videovisita?

La piattaforma di Videovisita adatta automaticamente la qualità del video  in base alla banda disponibile in quel momento. Ad esempio, se si ha a disposizione solo 1 mbit, la Videovisita utilizzerà solo 1 mbit. Se hai in dotazione una buona webcam (ad alta risoluzione) e hai a disposizione 10 mbit, allora la Videovisita utilizzerà 10 mbit. Anche se la larghezza di banda cambia durante la chiamata, il sistema si adatterà automaticamente.

21. Per utilizzare la Videovisita bisogna modificare il GDPR?

Il GDPR di per sé non si modifica in quanto è il Reglamento Europeo. Quello che potremmo pensare di adattare è il consenso informato al trattamento dei dati. La Videovisita AlfaDocs è costruita in modo da garantire protezione con end-to-end encryption (E2EE) in totale sicurezza, nonché regolamenti contrattuali completi per entrambi i lati, e non serve quindi effettuare alcuna modifica al consenso informato che già utilizzate. Se lo studio volesse usare piattaforme diverse dalla Videovisita, bisognerà fare un'indagine più approfondita ed eventualmente adattare il consenso informato in base a come questa piattaforma tratta i dati (cifrazione, località geografica, salvataggio di dati, regolamenti privacy, leggi applicabili ecc).

22. Il Webinar sarà disponibile su Youtube per poterlo rivedere?

Potrete rivedere il Webinar in differita dal nostro sito accedendo alla nostra Academy sezione Webinar. 

23. Se il paziente nega il consenso alla registrazione della Videovisita ci sono problemi legali?

Il paziente deve necessariamente acconsentire alla registrazione. Se decide di non dare il consenso, non sarà possibile per il medico procedere alla registrazione. 

24. Le domande del Triage sono già disponibili nel gestionale?

Stiamo per implementare il modulo anamnestico, pensato specificamente per effettuare il Triage durante la Fase 2. Al momento è disponibile sulla pagina della Videovisita.Troverà inoltre, in allegato alla email che abbiamo inviato a seguito del Webinar, il Modello creato dal Dott. De Girolamo, che ha messo a disposizione la sua anamnesi standard e una sezione specifica sul COVID-19.

25. Conoscete altri metodi di pagamento online oltre a Paypal?

Paypal è senza dubbio uno dei sistemi di pagamento più comuni. Ogni Studio è ovviamente libero di scegliere quello che meglio si adatta alle sue esigenze. Consigliamo anche il sistema di POS mobile SumUP. In futuro sarà possibile utilizzare il sistema di pagamento online integrato di AlfaDocs.

26. Si può collegare la funzionalità della Videovisita al sito dello studio?

Se cliente AlfaDocs, potrà disporre del sistema di Videovisita integrato alla piattaforma. Quindi, all’interno del gestionale sarà tutto collegato: potrà gestire l’appuntamento, l’agenda, l’anagrafica del paziente e richiedere la firma di tutti i documenti direttamente dalla piattaforma. 

27. È possibile importare la Videochiamata del Triage direttamente nella cartella paziente

Può caricare nella cartella paziente il file di registrazione del Triage.

28. Sarà possibile programmare la Videovisita inviando direttamente il link, tramite automazione, al momento giusto?

Si, sarà possibile inviare l’invito alla Videovisita utilizzando lo strumento Workflow. Il modulo Workflow di AlfaDocs permette di inviare SMS e email ai pazienti personalizzandole e segmentando per gruppi di pazienti con esigenze o tratti specifici.
Così facendo, il paziente potrà ricevere un link che porta direttamente alla Videovisita e lo studio potrà automatizzare l’attività.
Lo studio potrà anche differenziare usando Workflow differenti a seconda del contesto specifico:
- inviare una email con il link per un appuntamento di Videovisita per i pazienti che non vengono in studio da più “x” periodo di tempo (personalizzabile);
- quei pazienti che hanno avuto un intervento “x” mesi fa e che necessitano di una visita di controllo;
- pazienti ai quali va inviato un promemoria automatico per i pagamenti in sospeso. 
Tutte queste attività sono automatiche e personalizzabili e possono essere adattate alla singola realtà dello studio.

29. Durante la Videovisita si possono mettere a disposizione del paziente foto e altri documenti per usarle in futuro sempre più dettagliatamente?

A breve sarà possibile condividere lo schermo per mostrare al pazienti i dati. Chi è cliente AlfaDocs ha già la possiblità di condivdiere con un semplice click ogni documento disponibile nel gestionale in totale sicurezza e a norma GDPR.

 

Commenti

0 Commenti