<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Obbligo Fatturazione Elettronica 2020 [Aggiornato 17 ottobre 2019]

Il Decreto Legge collegato alla Manovra di Bilancio 2020 ha confermato l'esonero dall'obbligo di Fatturazione Elettronica per gli operatori sanitari anche per l'anno di imposta 2020. Cosa comporta e perché è comunque importante mettersi in regola? Ecco le indicazioni per farlo in modo facile e veloce.

Le ultime notizie, ormai ufficiali, confermano l'esonero dall'obbligo di fatturazione elettronica per i sanitari esteso per tutto il 2020. Viene quindi confermata una nuova proroga per le prestazioni sanitarie nei confronti delle persone fisiche, che estende l'esonero del 2019 anche per tutto l'anno di imposta 2020.

Come avevamo già discusso nei precedenti articoli, a partire dal 1 gennaio 2019 è partito l’obbligo di emanare fatture elettroniche, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019. Il Decreto Legge n. 119/2018 è stato convertito nella legge n. 136 in data 13 dicembre 2018 e contiene tutte le novità fiscali e misure urgenti approvate dal Parlamento nel testo definitivo (pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 18 dicembre 2018).

La svolta è stata epocale e riguarda i titolari di Partita Iva, i quali hanno dovuto iniziare a effettuare le proprie fatture sul web e farle transitare all’Agenzia delle Entrate. L’obiettivo, ampiamente dichiarato dal Governo, era quello impedire le false fatturazioni e di conseguenza recuperare gettito sottratto alle casse del Fisco.

L’obbligo della fatturazione elettronica però non ha riguardato subito tutti: il provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018, pubblicato sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate, nel riportare le regole per predisporre, trasmettere, ricevere e conservare le fatture elettroniche, sanciva anche la proroga per coloro che rientrano nel regime forfettario agevolato o che continuano ad applicare il regime fiscale di vantaggio. Sono stati inclusi tra i soggetti esonerati anche medici e farmacie, in quanto soggetti che già effettuano l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della messa a punto del modello 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate. Questa proroga è partita dal 1 gennaio 2019 e doveva essere valida fino al 31 dicembre 2019. Oggi la notizia della proroga fino al 31 dicembre 2020.

Il commento del nostro CEO, Fabian Zolk: "Accogliamo l’estensione della proroga che esonera i sanitari dall’obbligo di Fatturazione Elettronica, come una nuova richiesta del Garante della Privacy di risolvere le rilevanti criticità per la compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali, ovvero il GDPR." E aggiunge: "Ovviamente, AlfaDocs continua a lavorare per offrire il miglior servizio digitale di Fatturazione Elettronica sul mercato. Siamo felici di cogliere questa opportunità per tornare a parlare dell’obbligo della Fattura Elettronica, sopratutto per facilitare e automatizzare già oggi le attività di gestione delle fatture elettroniche, sia in entrata dai fornitori che in uscita per prestazioni non-sanitarie."

Cosa resta d'obbligo durante il periodo di proroga?

Non abbassiamo la guardia. Fino al 31 dicembre 2020 resta l’obbligo:

  • di fatturazione elettronica per i dati non trasmessi tramite il Sistema TS;
  • di ricezione delle fatture elettroniche e dunque il ciclo passivo di fatturazione.

Cosa riguarda l'esonero?

L’esonero riguarda esclusivamente i dati trasmessi tramite il Sistema Tessera Sanitaria. È rimasto quindi l’obbligo di trasmissione delle fatture di acquisto ricevute dai fornitori dei medici e degli infermieri in modalità telematica al Sistema di Interscambio (SdI), così come previsto anche per i contribuenti in regime dei minimi e forfettari, inclusi tra gli esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica.

A cosa è dovuta la proroga?

Si tratta di una disciplina transitoria, dettata da ragioni legate alla Privacy. Sarà necessario individuare una specifica modalità di Fatturazione Elettronica per i soggetti che effettuano prestazioni sanitarie nei confronti delle persone fisiche. Nel frattempo il Decreto Fiscale 2020, all'art. 16, estende il divieto (prima introdotto come esonero) rivolto anche ai soggetti che effettuano operazioni sanitarie nei confronti delle persone fisiche e che non sono tenuti all'invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria.

Come restare a norma con l’arrivo della Fatturazione Elettronica?

Nonostante la nuova estensione della proroga, restiamo convinti che sia ancora necessario porre la massima attenzione al tema di Fatturazione Elettronica, per iniziare a mettersi in regola ed evitare qualsiasi tipo di problema (soprattutto se non si è dotati di strumenti adeguati per gestire la burocrazia e l’apparato fiscale).

Per mantenere lo studio a norma, fin dall’inizio del 2019 in molti hanno deciso di affidare l’invio delle fatture al Sistema TS a un consulente esterno, facendosi carico di ulteriori costi e impiegando ore di lavoro solo per la raccolta e consegna a mano delle fatture cartacee… di un intero anno!

Delegare l’adempimento complica le cose, non soltanto per gli studi che gestiscono in cartaceo e devono quindi consegnare una grossa mole di documenti, ma anche per chi utilizza un software gestionale sprovvisto di invio automatico, oppure di un accesso diretto da remoto per il consulente fiscale.

Affidare tutto a un consulente esterno non è in ogni caso la soluzione più vantaggiosa e, soprattutto, richiede ulteriori adempimenti di conformità al GDPR, sia per il passaggio manuale delle fatture che in caso di accesso remoto diretto al gestionale.

Per esempio, il GDPR presenta l’obbligo di inserire ogni trattamento di dati relativi all’impresa all’interno di un Registro delle Attività. Una volta trovata la conformità e trasmessi i dati però, arrivano nuove complicazioni:

  • in caso di errori sull’invio, l’avanti e indietro dei documenti diventa più lungo;
  • in caso di accesso ai dati delle fatture devi chiedere indietro le fatture al commercialista;
  • ogni volta che chiedi un servizio al consulente è un costo.

Come possiamo aiutarti?

Scegliere un software gestionale predisposto all’invio delle fatture al Sistema TS, nonché alla gestione della Fatturazione Elettronica, significa fare un passo avanti decisivo verso la conformità alla normativa fiscale e nello stesso tempo beneficiare di incentivi e vantaggi assoluti in termini di efficienza e semplificazione. Capiamo insieme come.

Inoltre, scegliere oggi un sistema gestionale già adatto:

  • all’invio automatico delle fatture
  • alla conservazione
  • alla ricezione delle fatture in entrata

è un'occasione da cogliere al volo prima dell'arrivo dell'obbligo, per avere il tempo e la certezza di essere pienamente conformi al nuovo sistema della Fatturazione Elettronica.

AlfaDocs è la soluzione definitiva per essere conformi fin da subito e continuare a inviare le fatture al Sistema TS nel periodo di proroga. Adottare AlfaDocs per la Fatturazione Elettronica inoltre, assicura totale conformità alla normativa GDPR.

Perché dovrei adeguarmi adesso se ho ancora tempo per farlo?

Il tempo a disposizione è sempre meno e la gestione dello studio attraverso un software predisposto porta molti vantaggi anche per quello che riguarda l'invio al Sistema TS:

  • riduzione degli errori sulle fatture da inviare
  • correzione degli errori direttamente sul software, nessun avanti-indietro con il consulente
  • nessun costo aggiuntivo per la consulenza fiscale
  • risparmio di ore di lavoro su correzioni, raccolta e consegna delle fatture
  • nessun passaggio di dati a terze parti esterne al software, mantieni il pieno controllo
  • conformità al GDPR

Scegliendo di aderire subito anche alla Fatturazione Elettronica, potrai usufruire di tantissimi vantaggi, tra cui:

  • dematerializzazione e risparmio sulla carta (tra i 7,5 € e gli 11,5 € su un volume di 3000 fatture all’anno)
  • consegna sicura al paziente contro pagamenti in sospeso
  • maggiori garanzie in caso di contenzioso
  • rimborsi IVA più semplici
  • riduzione degli accertamenti fiscali

AlfaDocs offre la soluzione completa per la gestione fiscale dello studio medico e odontoiatrico: battere la normativa sul tempo e disporre di uno strumento semplice e all’avanguardia è la strada più sicura e consigliata. Nei momenti di passaggio da un sistema di fatturazione all’altro bisogna appoggiarsi a un partner di fiducia.

Semplifica gli adempimenti della Fatturazione Elettronica

SEMPLIFICA LA FATTURAZIONE

 

Restiamo a tua disposizione per qualsiasi dubbio o chiarimento. Scrivici ora in chat, chiamaci al Numero Verde o contattaci!

Grazie,
Team AlfaDocs

Dai un'occhiata anche a questi:

Commenti

0 Commenti