<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Sistema TS per Società odontoiatriche: domande frequenti.

In quest’articolo chiariamo i dubbi più frequenti sul Sistema TS per Società odontoiatriche.

  1. Cosa intendiamo per “Società”?
  2. Lo Studio Associato è una Società?
  3. Le Società sono obbligate a inviare i dati al Sistema TS?
  4. Come mai nel 2015 mi era stato detto che la mia Società non era obbligata a inviare i dati, e adesso mi state dicendo il contrario?
  5. Come fa una Società a richiedere le credenziali di accesso al Sistema TS?
  6. Come si inviano i dati al Sistema TS?
  7. Quali sono le spese da inviare?

 

1. Cosa intendiamo per “Società”?

Con il termine “Società” ci riferiamo a tutte le Società di persone o di capitale previste dal codice civile. Ad esempio: le SRL, le SPA, le SNC…

2. Lo Studio Associato è una Società?

No. Lo Studio Associato è un’associazione.

3. Le Società sono obbligate a inviare i dati al Sistema TS?

, come stabilito dalla Legge di Stabilità 2016, all'articolo 1, comma 949.

4. Come mai nel 2015 mi era stato detto che la mia Società non era obbligata a inviare i dati, e adesso mi state dicendo il contrario?

Perché tra il 2015 e il 2016 il legislatore ha stabilito dei cambiamenti. Spieghiamoci meglio: per i dati del 2015 i soggetti obbligati all'invio erano quelli indicati dal decreto 175/2014, all'articolo 3, comma 3:

"Ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi, le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, i policlinici universitari, le farmacie, pubbliche e private, i presidi di specialistica ambulatoriale, le strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa, gli altri presidi e strutture accreditati per l’erogazione dei servizi sanitari e gli iscritti all'Albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri, inviano al Sistema tessera sanitaria, […] i dati relativi alle prestazioni erogate nel 2015 […] ai fini della loro messa a disposizione dell’Agenzia delle entrate".

Come indica la frase in grassetto, le strutture erano tenute all'invio solo se accreditate con il SSN. La maggior parte delle Società odontoiatriche, però, non è accreditata con il SSN. Ecco perché queste Società non erano obbligate a inviare i dati del 2015.

Per i dati del 2016, invece, la Legge di Stabilità 2016 modifica quanto scritto nel decreto 175/2014, aggiungendo questo:

«I dati relativi alle prestazioni sanitarie erogate a partire dal 1º gennaio 2016 sono inviati al Sistema tessera sanitaria, con le medesime modalità di cui al presente comma, anche da parte delle strutture autorizzate per l’erogazione dei servizi sanitari e non accreditate».

La frase in grassetto, quindi, ci dice che anche le strutture non accreditate con il SSN sono obbligate a inviare i dati al Sistema TS. Ecco perché molte Società non avevano inviato i dati del 2015, ma devono adesso inviare i dati del 2016.

5. Come fa una Società a richiedere le credenziali di accesso al Sistema TS?

Il legale rappresentante della struttura (o il direttore sanitario) può richiedere le credenziali nell'apposita sezione del sito www.sistemats.it. Dopo aver inoltrato la richiesta, il Sistema TS verifica i dati (dovrebbero durare massimo 30 giorni) e:

  • se le verifiche hanno esito positivo, il Sistema TS manda le credenziali di accesso all'indirizzo PEC;
  • se le verifiche hanno esito negativo, il Sistema TS avvia ulteriori verifiche presso l’ente che ha rilasciato l’atto autorizzativo. Il Sistema TS invia comunque all'indirizzo PEC comunicazione dell’avvio delle verifiche.

Le credenziali sono costituite da un Codice Identificativo, una Parola Chiave e un PINCODE.

6. Come si inviano i dati al Sistema TS?

Le modalità di invio dei dati non sono diverse da quelle degli Studi Associati e dei liberi professionisti: a) software gestionale (se è dotato dell’apposita funzionalità per l’invio); b) delega a un soggetto terzo; c) applicazione web del Sistema TS.

7. Quali sono le spese da inviare?

Le spese da inviare sono comuni tra Società, liberi professionisti e Studi Associati. L’elenco delle spese e le loro tipologie sono disponibili nell'articolo Sistema TS: tipi di prestazione da inviare.

***

In quest’articolo ci siamo limitati a fornire le informazioni basilari per l’invio dei dati al Sistema TS da parte delle Società odontoiatriche.

Tuttavia l'Agenzia delle Entrate ha di recente emesso un comunicato per confermare la definitiva esenzione degli operatori sanitari e studi odontoiatrici dall'invio dei dati fiscali tramite Spesometro.

Come riporta il testo di legge citato:

L’obbligo di comunicare le operazioni attraverso lo Spesometro è escluso per coloro i quali trasmettono i dati al Sistema Tessera Sanitaria ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175.

L'elaborazione del 730 Precompilato infatti non necessita di un doppio invio per essere completato, in quanto l'Agenzia delle Entrate è già in possesso degli stessi dati.

Per avere informazioni più dettagliate (ad esempio: cosa fare con il bollo, come delegare un soggetto terzo, ecc.) consigliamo di accedere alla nostra sezione speciale sul Sistema TS e leggere gli altri articoli:

Sezione AlfaDocs Academy sul Sistema TS

***

Disclaimer: le informazioni riportate in questo post, sono riprese dai documenti ufficiali pubblicati sul sito www.sistemats.it, o da altre fonti, sempre specificate. Ad ogni modo, AlfaDocs non rappresenta una fonte ufficiale sull'argomento. Pertanto, oltre a leggere e commentare i nostri post, consigliamo sempre di consultare il Sistema TS, chiamando il numero verde 800 030 070.

Dai un'occhiata anche a questi:

Commenti

0 Commenti