<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

La normativa sull'invio dei dati al Sistema TS

In quest'articolo raccogliamo i decreti e le leggi che costituiscono la normativa sul Sistema TS. 

INTRODUZIONE ALLA NORMATIVA SUL SISTEMA TS

La normativa sul Sistema TS si dirama attraverso diversi decreti e leggi. Qui di seguito raccogliamo i riferimenti legislativi principali, a partire dal decreto 175/2014 che, tra le altre cose, elenca i soggetti obbligati a inviare i dati al Sistema TS. Passando dalla Legge di Stabilità 2016, nella quale l'obbligo di invio viene esteso anche alle strutture che erogano servizi sanitari e non sono accreditate con il SSN.

NB: il decreto 175/2014 e il decreto 31 luglio 2015 contengono alcune informazioni non più valide. Per avere le informazioni più aggiornate, consigliamo di leggere i paragrafi sui provvedimenti più recenti. 

IL DECRETO 175/2014

Semplificazione fiscale e dichiarazione dei redditi precompilata

Il decreto è del 21 novembre 2014 ed è entrato in vigore il 13 dicembre 2014. Ecco un estratto dall'articolo 3, comma 3, nel quale si stabilisce l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria, che poi li gira all'Agenzia delle Entrate per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi.

Ai fini della elaborazione della dichiarazione dei redditi, le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliere, gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, i policlinici universitari, le farmacie, pubbliche e private, i presidi di specialistica ambulatoriale, le strutture per l’erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa, gli altri presidi e strutture accreditati per l’erogazione dei servizi sanitari e gli iscritti all'Albo dei medici chirurghi e degli odontoiatri, inviano al Sistema tessera sanitaria, […] i dati relativi alle prestazioni erogate nel 2015 […] ai fini della loro messa a disposizione dell’Agenzia delle entrate.

Sul sito gazzettaufficiale.it è possibile leggere l’intero decreto.

DECRETO 31 LUGLIO 2015

Specifiche tecniche e modalità operative relative alla trasmissione telematica delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria, da rendere disponibili all'Agenzia delle entrate per la dichiarazione dei redditi precompilata.

Ecco le istruzioni principali contenute nel decreto:

art. 3: Opposizione da parte dell'assistito alla trasmissione dei dati;
art. 4: Trattamento dei dati delle spese sanitarie da parte del Sistema TS;
art. 5: Disponibilità dei dati delle spese sanitarie del Sistema TS all'Agenzia delle entrate.

Sul sito sistemats.it è possibile leggere l’intero decreto.

LEGGE DI STABILITÀ 2016

L’articolo 1, comma 949 della Legge di Stabilità 2016, modifica l’articolo 3, comma 3 del decreto legislativo 175/2014, aggiungendo questa parte:

I dati relativi alle prestazioni sanitarie erogate a partire dal 1º gennaio 2016 sono inviati al Sistema tessera sanitaria, con le medesime modalità di cui al presente comma, anche da parte delle strutture autorizzate per l'erogazione dei servizi sanitari e non accreditate.

In altre parole, all'elenco dei soggetti tenuti all'invio delle spese sanitarie, sono ora aggiunte le strutture non accreditate. Per fare un esempio concreto: tutte le SRL non accreditate, che erano esentate dall'invio delle spese del 2015, sono obbligate a fare l’invio a partire dalle spese del 2016.

Sul sito gazzettaufficiale.it è possibile consultare l’intera legge.

DECRETO 2 AGOSTO 2016

Questo decreto descrive le modalità di invio dei dati al Sistema TS, aggiornate con le novità del 2016. Il decreto è un attuativo dell’art. 1, comma 949, della Legge di Stabilità 2016, nel quale si estende l’obbligo di invio anche alle strutture non accreditate con il SSN.

Sul sito sistemats.it è possibile leggere l’intero decreto.

Molto utile è l'allegato A del decreto, nel quale sono contenute informazioni relative, tra le altre cose, ai dati da trasmettere e alla richiesta delle credenziali.

Sul sito sistemats.it è possibile leggere l'allegato.

Sezione AlfaDocs Academy sul Sistema TS

ESENZIONE SPESOMETRO: COMUNICATO AGENZIA DELLE ENTRATE 2017

L'Agenzia delle Entrate ha emesso un comunicato per confermare la definitiva esenzione degli operatori sanitari e studi odontoiatrici dall'invio dei dati fiscali tramite Spesometro.

Come riporta il testo di legge citato:

L’obbligo di comunicare le operazioni attraverso lo Spesometro è escluso per coloro i quali trasmettono i dati al Sistema Tessera Sanitaria ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175.

L'elaborazione del 730 Precompilato infatti non necessita di un doppio invio per essere completato, in quanto l'Agenzia delle Entrate è già in possesso degli stessi dati.

Ecco il testo del comunicato che esenta l'invio tramite Spesometro.

***

Disclaimer: le informazioni riportate in questo post, sono riprese dai documenti ufficiali pubblicati sul sito www.sistemats.it, o da altre fonti, sempre specificate. Ad ogni modo, AlfaDocs non rappresenta una fonte ufficiale sull'argomento. Pertanto, oltre a leggere e commentare i nostri post, consigliamo sempre di consultare il Sistema TS, chiamando il numero verde 800 030 070.

Dai un'occhiata anche a questi:

Commenti

0 Commenti