<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1613530318929908&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Informativa Privacy GDPR: cos’è e come compilarla

L’applicazione del GDPR ha introdotto notevoli cambiamenti per gli studi medici e odontoiatrici sia nell’ambito della protezione dei dati e della privacy dei pazienti, un esempio è la nuova informativa privacy, sia nei processi di trattamento dei dati stessi, che necessitano di un’attenta revisione e di maggiore controllo.

Dotarsi di una informativa privacy conforme al GDPR da consegnare ai pazienti è obbligatorio per tutti gli studi medici e odontoiatrici, ma l’adempimento non è esente da difficoltà: non soltanto recuperare un modello di informativa corretto non è semplice, ma soprattutto la sua compilazione non è così immediata.

Continua a leggere

GDPR: cos’è e come si compila il registro delle attività

L’applicazione del GDPR, ovvero il nuovo regolamento europeo per il trattamento dei dati personali, aggiunge nuove attività ed adempimenti per tutti gli studi medico-odontoiatrici nei riguardi dei dati sensibili dei pazienti e di tutti i dati personali immagazzinati.

Il registro attività per chi gestisce lo studio in cartaceo
Il registro attività per chi gestisce lo studio con un software
Con il cloud il registro attività si compila in automatico!

Continua a leggere

A norma di GDPR con un software in cloud

In questo articolo capiremo come mantenere lo studio medico-odontoiatrico a norma con l’applicazione della nuova legge sul trattamento dei dati personali GDPR.

Continua a leggere

GDPR 2018: cosa fare per rimanere a norma con una gestione cartacea?

Il GDPR 2018, cioè il nuovo regolamento europeo sulla privacy e il trattamento dei dati, sarà applicato da tutti gli stati dell’Unione Europea a partire dal 25 maggio. Il regolamento riguarda tutti gli enti pubblici e privati che trattano dati sensibili.

Continua a leggere

WannaCry: 5 consigli per difendere i dati dello studio dentistico

Il termine "WannaCry" si riferisce all'attacco cibernetico avvenuto durante la metà di maggio 2017. La vicenda "senza precedenti", come l'ha definita l'Europol, ha fatto nascere diverse perplessità riguardo la sicurezza dei dati online, specie per quanto riguarda i dati sanitari. In quest’articolo facciamo chiarezza sull’argomento, ripercorrendo la vicenda WannaCry e dandoti qualche utile consiglio per difendere i dati del tuo studio dentistico.

Continua a leggere

8 statistiche sulla sicurezza dei dati nella sanità

La sicurezza dei dati nella sanità è uno di quei temi di cui non si parla mai abbastanza. La digitalizzazione della gestione dei dati, infatti, offre innumerevoli benefici, ma, allo stesso tempo, espone i dati dei pazienti a violazioni di vario tipo: malware, attacchi hacker, perdita, ecc. Le conseguenze in caso di violazione dei dati sono facili da immaginare, sia quelle legali, sia quelle d’immagine. In quest’articolo, elenchiamo 8 statistiche sulla (in)sicurezza dei dati nella sanità, quando sono digitalizzati senza la dovuta attenzione. Sono statistiche abbastanza preoccupanti… ma è giusto affrontare il tema nel modo più analitico e realista possibile.

Continua a leggere

La sicurezza dei dati digitali dello studio dentistico

La digitalizzazione della gestione dello studio dentistico è un processo ormai avviato da diversi anni. Tutto fa pensare che si tratti di un processo irreversibile: il digitale, da qui in avanti, farà sempre più parte delle nostre vite, incluse le vite professionali. La digitalizzazione delle attività, però, porta con sé un tema destinato a diventare uno dei principali argomenti di discussione in ambito sanitario nei prossimi anni: la sicurezza dei dati digitali. Ogni studio, infatti, custodisce un numero altissimo di informazioni sensibili. Quando queste informazioni vengono digitalizzate, ci sono una serie di fattori di rischio da cui proteggersi. Cosa succederebbe se questi dati andassero perduti? O, ancora peggio, se qualche malintenzionato riuscisse a infiltrarsi nel sistema digitale, rubando i dati dei pazienti? Le conseguenze sarebbero davvero spiacevoli, sia per il paziente, sia per lo studio dentistico.

Continua a leggere

Le 5 domande più frequenti sulla sicurezza dei dati in cloud

Molti dei dentisti che ci contattano per richiedere una demo del nostro software, ci fanno domande sulla sicurezza dei dati in cloud. AlfaDocs, infatti, utilizza la tecnologia in cloud. Per alcuni dentisti, cloud è sinonimo di scarsa protezione dei dati. Non è così. Anzi, è vero l’esatto opposto. Proviamo in questo articolo a rispondere alle domande più frequenti che ci vengono poste sull’argomento, sperando di fare un po’ di chiarezza a riguardo.

Continua a leggere

Il cloud e la sanità. I numeri

Il cloud rappresenta una delle novità più recenti e più innovative in campo tecnologico. Le opportunità offerte dal cloud sono tante e si applicano sia alla nostra vita privata, sia a quella professionale. Il mercato sanitario non fa eccezione. Utilizzare tecnologia in cloud in ambito sanitario, infatti, apre di fronte a noi opportunità che fino a ieri sarebbero sembrate fantascientifiche. Avremo modo, in prossimi articoli, di approfondire queste opportunità. Oggi, invece, vogliamo presentare alcuni dati statistici sulla diffusione del cloud nella sanità.

Continua a leggere

Gli italiani dal dentista: i numeri Istat.

Il 6 Luglio 2015 l’Istat ha rilasciato un report dal titolo “Il ricorso alle cure odontoiatriche e la salute dei denti in Italia. I dati statistici raccolti si riferiscono al 2013, ed effettuano un confronto con i numeri del 2005. Il quadro del mercato dentale italiano che ne emerge è, per molti versi, negativo.

Continua a leggere
1 2